Vino del Palatinato

835 Produkte

Vino del Palatinato - i romani avevano già un buon fiuto per questo. La seconda regione vinicola più grande nel sud-ovest della Germania è famosa in tutto il mondo per il suo Riesling, ma anche per i vini rossi e bianchi emergenti da una grande varietà di vitigni che si crogiolano al sole sui vigneti lungo la catena montuosa Haardt e la foresta del Palatinato. E una volta che avrai sperimentato la Strada del Vino tedesca, scoprirai anche tu i benefici del paese del vino del Pfalz. 

 

Per saperne di più su Vino del Palatinato
Filter schließen
di fino
Solo offerte  
Premiati  
24 h 🚀  
Non sono stati trovati risultati con i filtri applicati.
CONSIGLIATO!
Clarette Rosé trocken 2021 - Knipser
Clarette Rosé trocken 2021 - Knipser
Vini rosati secco Germania Palatinato (DE) Laumersheim (DE)
70716-DE-RO-BL-001-17
Grauer Burgunder eins zu eins trocken 2021 - A. Diehl
Grauer Burgunder eins zu eins trocken 2021 - A. Diehl
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70126-DE-WW-PG-002-12
Blanc de Noirs eins zu eins trocken 2021 - A. Diehl
Blanc de Noirs eins zu eins trocken 2021 - A. Diehl
Vino bianco Blanc de Noir secco Germania Palatinato (DE)
70126-DE-WW-PN-002-18
Sauvignon Blanc eins zu eins trocken 2021 - A. Diehl
Sauvignon Blanc eins zu eins trocken 2021 - A. Diehl
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70126-DE-WW-SB-001-11
CONSIGLIATO!
Tagtraum 2021 - Ellermann-Spiegel
Tagtraum 2021 - Ellermann-Spiegel
Vino bianco semi-secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-WW-BL-010-15
CONSIGLIATO!
Sauvignon Blanc Gutswein trocken - Ellermann-Spiegel
Sauvignon Blanc trocken 2021 - Ellermann-Spiegel
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-WW-SB-010-15
CONSIGLIATO!
Grauburgunder Gutswein trocken - Ellermann-Spiegel
Grauburgunder trocken 2021 - Ellermann-Spiegel
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-WW-GB-010-15
Merlot Rosé eins zu eins feinherb 2021 - A. Diehl
Merlot Rosé eins zu eins feinherb 2021 - A. Diehl
Vini rosati semi-secco Germania Palatinato (DE)
70126-DE-RO-ME-002-18
CONSIGLIATO!
MP Grauburgunder trocken 2021 - Markus Pfaffmann
MP Grauburgunder trocken 2021 - Markus Pfaffmann
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70011-DE-WW-PG-003-13
CONSIGLIATO!
Windrosé 2021 - Ellermann-Spiegel
Windrosé 2021 - Ellermann-Spiegel
Vini rosati secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-RO-BL-003
Winterrosé Herrenhaus 1,0l - Lergenmüller
Winterrosé Herrenhaus 1,0l - Lergenmüller
Bevanda a base di vino soave Germania Palatinato (DE)
70011-DE-GW-003
CONSIGLIATO!
Grauburgunder trocken 1,0 l 2021 - Ellermann-Spiegel
Grauburgunder trocken 1,0 l 2021 - Ellermann-Spiegel
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-WW-GB-011-16
CONSIGLIATO!
Weißer Herrenhaus Winzerglühwein 1,0 l - Lergenmüller
Weißer Herrenhaus Winzerglühwein 1,0 l - Lergenmüller
Bevanda a base di vino Vin brulé soave Germania Palatinato (DE)
70011-DE-GW-001
CONSIGLIATO!
Cuvée Simsalabim 1,0 l 2020 - Ellermann-Spiegel
Cuvée Simsalabim 1,0 l 2020 - Ellermann-Spiegel
Vino rosso secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-RW-BL-011-15
Blauer Portugieser Deutscher Roséwein feinherb
Blauer Portugieser Rosé feinherb 1,0 l - Markus Pfaffmann
Vini rosati semi-secco Germania Palatinato (DE)
70011-DE-RO-BP-00001-12
CONSIGLIATO!
Rosalinde Rosé halbtrocken 1,0 l 2021 - Ellermann-Spiegel
Rosalinde Rosé halbtrocken 1,0 l 2021 - Ellermann-Spiegel
Vini rosati semi-secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-RO-BL-011-16
vegano vegano
Sauvignon Blanc trocken 2022 - Lukas Kesselring
Sauvignon Blanc trocken 2022 - Lukas Kesselring
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70730-DE-WW-SB-001-19
Der kleine Bär Rosé - Oliver Zeter Der kleine Bär Rosé - Oliver Zeter
Vini rosati secco Germania Palatinato (DE)
70603-DE-RO-BL-001-15
CONSIGLIATO!
Riesling trocken 1,0 l - Ellermann-Spiegel Riesling trocken 1,0 l - Ellermann-Spiegel
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-WW-RI-011-15.1
NEU
Winzerglühwein weiß 1,0 l - Heinrich Lorch
Winzerglühwein weiß 1,0 l - Heinrich Lorch
Vino bianco dolce Germania Palatinato (DE)
76901-DE-WW-BL-0027-NV
Hiking Leib & Seele Cuvée feinherb 2021 - Bergdolt-Reif & Nett
Hiking Leib & Seele Cuvée feinherb 2021 - Bergdolt-Reif & Nett
Vino bianco semi-secco Germania Palatinato (DE)
70667-DE-WW-BL-001-16
bio bio
vegano vegano
Chardonnay & Weißburgunder trocken - Lukas Kesselring Chardonnay & Weißburgunder trocken - Lukas Kesselring
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
70730-DE-WW-BL-001-19
Grauer Burgunder 1 Liter trocken 2021 - Stefan Meyer
Grauer Burgunder 1 Liter trocken 2021 - Stefan Meyer
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
75214-DE-WW-PG-002-20
bio bio
Riesling Buntsandstein trocken 2021 - Stefan Meyer
Riesling Buntsandstein trocken 2021 - Stefan Meyer
Vino bianco secco Germania Palatinato (DE)
75214-DE-WW-RI-001-20
Riesling Schlabberwein 2021 - Ellermann-Spiegel
Riesling Schlabberwein 2021 - Ellermann-Spiegel
Vino bianco semi-secco Germania Palatinato (DE)
70569-DE-WW-RI-011-18
1 di 33

La regione vinicola del Palatinato 

I vini Prädikat e i vini di qualità del Palatinato provengono da vigneti su circa 23.500 ettari di vigneti sulla Strada del Vino del Sud e sulla Strada del Vino del Medio Haardt. E anche se i vigneti sono vicini, ivini del Palatinato rivelano una diversità colorata che può essere fatta risalire al variegato terroir. Il tutto è finalizzato al piacere per gli amanti del vino e inizia con il passaggio della Porta Tedesca del Vino, passando per case a graticcio e frutteti.

Paese del vino Palatinato - qui il vino scorre

La regione vinicola del Pfalz si estende dall'Alsazia al Rheinhessen. Con migliaia di cantine e milioni di viti, è la seconda regione vinicola della Germania. I vini del Palatinato non si distinguono per la loro quantità, come in passato, ma per la loro qualità, che è in aumento da anni. Vini bianchi frizzanti e succosi e vini rossi ben strutturati e fruttati chiamano il Palatinato la loro casa. E anche i vini spumanti e i vini rosati sono spremuti localmente in grande abbondanza. E perché no - il clima è quasi mediterraneo, il suolo ricco di nutrienti e di minerali. Dall'Haardt alla foresta del Palatinato, le viti trovano tutto ciò di cui hanno bisogno per prosperare magnificamente. Non da ultimo per la gioia degli abitanti del Palatinato, che celebrano il vino locale del Palatinato con vaste feste del vino sulle rive del Reno. 

Tra Dubbeglas e grandi crescite

I Palatini non sono venuti alla viticoltura, la viticoltura è venuta ai Palatini. Perché i Palatini sanno vivere, ridere, festeggiare - e sempre con o grazie al vino. In ogni taverna, la gente beve la sua gioia di vivere dalla tipica Dubbeglas locale, una tazza decorata con rientranze che contiene mezzo litro. Questo è di solito riempito con uno spritzer di vino rinfrescante. È particolarmente popolare nelle feste del vino.

E ce ne sono molti nel Palatinato. Tra questi c'è il più grande festival del vino del mondo - il Dürkheimer Wurstmarkt. Così ci sono opportunità di gustare il vino del Palatinato in ogni angolo. Anche se non si percorre la strada del vino tedesca attraverso le piccole città fiancheggiate da case a graticcio, si possono comunque gustare i vini del Palatinato. Dopo tutto, insieme alle altre cinque regioni vinicole della Mosella, Rheinhessen, Ahr, Nahe e Mittelrhein, la Renania-Palatinato è responsabile della maggior parte delle esportazioni di vino della Germania. Questi includono vini Prädikat di alta classe e Grosse Gewächse dai migliori vigneti del Palatinato, come Hohenburg, Jesuitengarten, Ungeheuer e Herrenberg.

Cantine e il Pfalzwein

L'offensiva di qualità dal 1990 ha dato i suoi frutti. In precedenza, si poteva sperimentare una grande discrepanza tra la strada del vino del sud e il Mittelhaardt in termini di qualità. Mentre nel sud si spremevano per lo più semplici Schoppenweine, famose cantine nella parte settentrionale del Palatinato producevano già grandi crescite. E anche se alle feste del vino, la gente ricade ancora per lo più sullo "Zechwein" rurale, il confine si è dissolto nel corso del miglioramento della qualità e grazie a viticoltori innovativi. Sia a nord che a sud - i viticoltori e le cantine di tutto il mondo stanno creando prodotti eccezionali che sono pieni di forza e di frutta.

Cantina Knipser

Un grande nome del Palatinato è Knipser, e non per niente. L'azienda familiare, che si trova a Laumersheim dal 1876, non solo convince da tempo immemorabile con vini di qualità ineguagliabile, ma si è anche fatta un nome nel Palatinato. Oltre ai classici come il Riesling e il Pinot Nero, anche il Syrah, il Merlot e il Cabernet Sauvignon si sono stabiliti nei vigneti. Premuto tutti loro impressionante e assolutamente stabilito nella parte superiore della scena del vino tedesco - i vini del Palatinato da Knipser. 

Cantina Markus Schneider

La prova del clima quasi mediterraneo è fornita dai vini rossi di Markus Schneider. Il Black Print o l'Holy Moly Shiraz sono testimoni di frutta matura con note speziate. In futuro, l'aumento del calore e del terreno circonderà molto probabilmente sempre più varietà di uva rossa. Naturalmente, i vini bianchi e rosati della cantina di Ellerstadt non sono affatto inferiori all'alta qualità del resto dei vini del Pfalz.

Cantina A. Diehl

I vini della Cantina Diehl hanno interiorizzato il carattere del Palatinato. Questo è ancora una volta dovuto al clima caldo, che permette anche ai kiwi, ai fichi e ai limoni di prosperare nel Palatinato. Questo è il modo in cui viene creato il vino vivace dal grande portafoglio di varietà di uva della cantina. Che si tratti di Dornfelder, Pinot Bianco o Huxelrebe - se qualcosa cresce nel Palatinato meridionale, qui cresce in modo eccellente.

La storia della viticoltura nel Palatinato

Il succo d'uva fermentato potrebbe già essere stato un concetto per i Celti nel 2.500 a.C. - anche se forse non intenzionalmente. L'uva cresceva ovunque in Germania a quel tempo. Tuttavia, la cultura della viticoltura, e il vino che l'accompagnava, arrivò nel Palatinato solo verso il 50 a.C. con i Romani. La conquista della Germania non portò solo le legioni romane nel paese, ma anche le loro abitudini di bere. 

Oltre alle culture del vino, le prime case di torchio furono presto trovate tra il Reno e la Mosella, come dimostra la villa rustica sul Weilberg a Ungstein, che fu scoperta nel 1981 e aveva un torchio oltre alla casa padronale. La viticoltura dei romani non ha lasciato solo rovine. Fino ad oggi, numerosi termini si sono affermati anche nel nostro vocabolario.

Parole che abbiamo preso dai romani

  • Vino - dal latino: vinum
  • Vinaio - dal latino: vinitor, il raccoglitore d'uva
  • Cantina - dal latino: cella - la camera di conservazione
  • Mosto - dal latino: mustum, anche vinum mustum - vino giovane 

Dopo i romani, furono soprattutto i monaci a lavorare nei vigneti sotto il dominio franco. I sovrani franchi donavano campi, villaggi e anche vigneti alle abbazie e ai monasteri per purificare le loro anime dalle azioni malvagie. 

Con i regolamenti di Carlo Magno arrivarono le prime misure di qualità da parte delle più alte autorità; così il vino deve essere coltivato dove cresce l'uva e la pulizia deve prevalere durante la lavorazione. 

Dal 1500 in poi, il vino è stato compreso sempre meglio. L'aggiunta di zolfo ha trasformato il vino precedentemente instabile in un vino stabile le cui caratteristiche sono diventate più chiare. Questo ha reso più importanti le varietà di uva che conteneva. Pertanto, non passò molto tempo prima che la prima ordinanza sui vitigni entrasse in vigore a Neustadt an der Weinstraße nel 1584. 

Vino ricco come contenuto

In passato non era affatto insolito pagare le proprie tasse in natura. Pertanto, era anche meno strano ricevere il proprio stipendio in natura. Nel caso del vino, però, c'era il problema che la qualità variava da vino a vino. Al fine di garantire una qualità costante per tutti, diversi vini hanno trovato la loro strada in botti giganti, formando così una cuvée gigante. Non si capisce più se questo fosse buono - ma con un consumo di testa fino a 150 litri all'anno, questo è forse irrilevante.

Più vino, più qualità, più Palatinato

A partire dal 1775, si scoprono le belle sfumature della vinificazione. Spätlese e spumanti divennero interessanti, come testimonia, per esempio, la terza cantina di spumanti più antica di Bad Dürkheim. E dopo la catastrofe della fillossera, che non risparmiò nemmeno il Palatinato, le cantine si orientarono in modo nuovo. Le culture strette con una larghezza dello stand di 1,20 metri erano ora accessibili alle macchine. I fitofarmaci, le potature della vite e la cura del suolo sono state altre tendenze applicate in modo trasversale. 

Gli ultimi decenni sono stati segnati dalla coltivazione sostenibile e dall'alta qualità. Il secondo si può assaggiare, il primo è stato il caso nel Palatinato per migliaia di anni.

Condizioni di coltivazione ideali per il vino del Palatinato

Il clima è dignitoso e mite, con scarse precipitazioni e numerose ore di sole. Le viti beneficiano anche della posizione protetta, che risulta dal paesaggio della pianura del Reno tra la foresta del Palatinato e l'Haardt, e sono quindi ampiamente risparmiate dal gelo o dai colpi di freddo. 

Il terreno offre tutti i tipi: sabbia, marna, calce, argilla, terriccio e altro. Tuttavia, le proporzioni differiscono da luogo a luogo - non ultimo la ragione per la rigogliosa varietà di caratteristiche dei vini del Palatinato. Nella parte meridionale del Palatinato, per esempio, il suolo è più argilloso e quindi ricco di nutrienti. Intorno al Mittelhaardt, la parte settentrionale del Palatinato, il suolo è molto più secco. Di conseguenza, l'acqua affonda rapidamente in profondità, il terreno è asciutto. Di conseguenza, il terreno immagazzina più calore, il che va a beneficio delle viti. Inoltre, le radici della vite arrivano in profondità nel terreno per raggiungere l'acqua, pompando così la mineralità della terra nell'uva. 

I vitigni per il vino del Palatinato

Che le viti nel Palatinato si sentono bene, abbiamo chiarito, ma quali uve penzolano sul piccolo albero non ancora.

Un totale di 126 varietà diverse di uva sono approvate per la coltivazione nel Palatinato, e altre varietà sono coltivate per scopi sperimentali. I vitigni bianchi, soprattutto Riesling, Müller-Thurgau, Silvaner e Pinot Bianco, hanno la quota maggiore. I vitigni rossi sono guidati dal Dornfelder, con Portugieser, Pinot Noir e Cabernet Sauvignon nella scia.

Compra il vino del Palatinato online dal tuo rivenditore di vini VINELLO

Da Schweigen-Rechtenbach a Bockenheim, dalla foresta del Palatinato a Haardt, dai vini bianchi freschi agli spumanti frizzanti - vivere il Palatinato significa vivere la diversità del vino. Assaggia e goditi la tua strada attraverso i vini del Palatinato su VINELLO, da cantine ricche di storia e giovani viticoltori desiderosi di sperimentare. 

La seconda regione vinicola più grande brilla in tutte le classi e dimostra di volta in volta l'eccellente qualità del vino delle terre tedesche. Lasciatevi convincere e ordinate vini squisiti dal Palatinato in modo economico e rilassato nella nostra enoteca online. Spediamo vini confezionati in modo sicuro - entrambi clima neutro e spedizione gratuita a partire da un valore dell'ordine di 120 €. Inoltre, vi offriamo numerose opzioni di pagamento e una linea diretta con i nostri sommelier, che troveranno sempre una risposta alle vostre domande sui vini.

SU SU
SU